«

»

Apr 02

Stampa Articolo

Deposito telematico dei pignoramenti obbligatorio dal 31/3/2015

Dal 31/3/2015 i programmi redattori atti sono stati aggiornati alle nuove modalità di iscrizione a ruolo del pignoramento.
Da questa data è infatti obbligatorio il deposito telematico dei pignoramenti secondo le nuove norme di cui all’art. 18 del DL 132/2014 che ha modificato gli artt. 518, 543 e 557 c.p.c. (quindi deposito obbligatorio telematico di copia conforme del pignoramento, del titolo, del precetto e nota di iscrizione a ruolo redatta secondo le istruzioni del nuovo Decreto 19/3/2015: http://www.gazzettaufficiale.it/eli/…/2015/03/23/15A02237/sg) .
Nel deposito del pignoramento, l’atto principale è sempre la nota di iscrizione a ruolo generata dal redattore.
Il pignoramento notificato, invece, va scansionato e inserito come allegato.
Allo stesso modo, il titolo e il precetto, vanno scansionati e vanno allegati alla busta. Si raccomanda di fare un file distinto per ogni allegato (pignoramento, titolo, precetto, nota di trascrizione ove prevista) in modo da agevolare il controllo da parte della cancelleria.
La dichiarazione di conformità del pignoramento, del titolo e del precetto a norma dell’art. 16 bis, co. 2 del DL 179/2012, può essere effettuata anche in un file separato sottoscritto digitalmente e allegato alla stessa busta contenente i titoli

Nelle immagini si riportano i dati obbligatoti della nota di iscrizione a ruolo per le varie procedure. Un approfondimento delle nuove modalità di deposito telematico nelle esecuzioni è reperibile nella sezione “Presentazione e documenti” o cliccando su questo link.Esecuzioni MOBILIARI FIIF fiif IMMOBILIARI jpg PPT FIIF

Il Gruppo di Lavoro della FIIF

Permalink link a questo articolo: http://www.pergliavvocati.it/blog/2015/04/02/deposito-telematico-dei-pignoramenti-obbligatorio-dal-3132015/